Description: Description: IT_Home.gif

Description: Description: IT_Chi_Siamo.gif

Description: Description: IT_Linee_Guida.gif

Description: Description: IT_Scheda_Paese.gif

Description: Description: IT_Dove_Siamo.gif

Description: Description: IT_News.gif

Description: Description: IT_PT.gif

Description: Description: IT_EN.gif

 

Description: Description: IT_Settori.gif

Description: Description: IT_Buon_Gov.gif

Description: Description: IT_Educazione.gif

Description: Description: IT_Sanita.gif

Description: Description: IT_Svi_Rurale.gif

Description: Description: IT_S_Emergenza.gif

SBGS

SOSTEGNO AL BILANCIO GENERALE DELLO STATO (GENERAL BUDGET SUPPORT)

Il Sostegno al Bilancio Generale dello Stato (SBGS) s’inquadra nel contesto delle attività della Task Force OECD-DAC sulle Donor Pratices, definite a seguito delle conferenze di Monterrey (2002), Roma (2003), Parigi (2005) e Accra (2008) sull’efficacia degli aiuti. L’obiettivo del SBGS è di sostenere direttamente strategie nazionali di sviluppo, promuovendo la titolarità (ownership) del governo del Paese beneficiario. Nel fare ciò il programma intende rafforzare delle capacità di gestione e dei sistemi nazionali, in particolare di gestione della finanza pubblica.

Il SBGS consiste nel trasferimento di risorse finanziarie da un ente donatore alla tesoreria del paese beneficiario. In Mozambico, partecipano al programma 19 partner bilaterali e multilaterali riuniti nel cosiddetto G-19, rappresentato da una Troika di cui l’Italia è stata a capo fino a maggio 2014.

La Cooperazione Italiana partecipa al programma dal 2004. I fondi dei donatori vengono trasferiti, senza vincoli a progetti specifici, al Tesoro (Conta Unica do Tesouro - Single Treasury Account), che li gestisce sulla base delle priorità operative identificate dal governo stesso. Per monitorare l’uso dei fondi, il SBGS prevede meccanismi di dialogo costante fra i partner di cooperazione e istituzioni del governo del Mozambico. Le modalità specifiche di dialogo e coordinazione sono regolate da un Memorandum d’Intesa (Memorandum of Understanding - MoU) firmato fra paesi partner (Programme Aid Partners, PAP) e governo del Mozambico nel 2009.

Nel panorama internazionale degli aiuti allo sviluppo il Mozambico è stato il primo Paese ad adottare il SBGS. L’esperienza mozambicana dell’ultimo decennio ha quindi rappresentato un vero e proprio laboratorio per questa modalità d’aiuto, nonché un esempio per altri paesi che hanno seguito i passi del Mozambico. A oggi, fra i paesi in cui la Cooperazione Italiana è attiva, il Mozambico è quello in cui maggiori risorse vengono dedicate al SBGS. Nel 2013, l’Italia ha contribuito con 5.605.438 €, circa un terzo del totale dell’aiuto italiano al Mozambico.

Parallelo al SBGS è il Sostegno al Bilancio Settoriale dello Stato (Sector Budget Support) che, nella stessa ottica e con modalità simili al sostegno generale, si concentra su settori specifici finanziando i ministeri mozambicani di competenza. Il Programma PROSAUDE nel settore della salute è la modalità di aiuto settoriale che in Mozambico maggiormente si avvicina al Sostegno settoriale.

 

Description: Description: Sk_GBS.gif

 

Description: Description: IT_Link.gif

Description: Description: IT_Link_Amb.gif

Description: Description: IT_L_Coop.gif

Description: Description: IT_Link_OI.gif

Description: Description: IT_Link_ONG.gif

Description: Description: IT_L_Portal_Gov.gif

Description: Description: IT_L_ODAMOZ.gif

Description: Description: IT_L_PAPS.gif